Condizioni generali del contratto

1. CONTRATTO DI VIAGGIO E RESPONSABILITA’
I contratti di viaggio di cui al presente programma si intendono regolati dal Decreto Legislativo 111 del 17 marzo 1995 di attuazione della Direttiva 90/314/CEE, dalle convenzioni internazionali in materia ed in particolare dalla Convenzione di Bruxelles del 20 aprile 1970, resa esecutiva con Legge del 29 dicembre 1977, n. 1084. La responsabilità dell’organizzatore del viaggio non può in nessun caso eccedere i limiti previsti dalle Leggi citate.

2. PRENOTAZIONI
L’ accettazione delle prenotazioni è subordinata alla disponibilità dei posti e si intende perfezionata alla conferma da parte dell’organizzatore.

3. PAGAMENTI
All’atto della prenotazione dovrà essere versato un acconto pari al 25% della quota di partecipazione e se prevista, dovrà essere versata l’intera quota di iscrizione. Il saldo dovrà essere versato 30 giorni prima della partenza del viaggio. Per le iscrizioni effettuate nei 30 giorni precedenti la partenza dovrà essere versato l’intero ammontare al momento della prenotazione. La mancata osservanza di queste condizioni da parte del partecipante iscritto al viaggio, autorizza l’organizzatore ad annullare le prenotazioni anche se già confermate. L’iscrizione implica, da parte del viaggiatore, la piena accettazione delle presenti norme e condizioni.

4. VARIAZIONI DI PROGRAMMA
L’organizzatore, prima della partenza, ha la facoltà di modificare in modo significativo il programma di viaggio come previsto nell’art. 12 del D.L. 111 del 17/03/1995. Dopo la partenza, ove una parte essenziale dei servizi previsti dal contratto non possa essere effettuata, l’organizzatore predisporrà soluzioni alternative adeguate per la prosecuzione del viaggio.

5. ANNULLAMENTO DEL VIAGGIO DA PARTE DELL’ORGANIZZATORE
si riserva il diritto di non effettuare il viaggio qualora non venga raggiunto il minimo di partecipanti indicato, informandone il viaggiatore almeno 10 giorni prima della data prevista per la partenza. L’organizzatore ai sensi dell’art. 13 del D.L. 111 del 17/03/1995 può altresì annullare il contratto di viaggio, totalmente o parzialmente, senza alcuna indennità, per circostanze di carattere eccezionale o per eventi imprevedibili in qualunque momento prima della partenza previa immediata comunicazione. Per ogni altro caso di mancata esecuzione del viaggio da parte dell’organizzatore faranno fede le disposizioni delle Leggi e dei Decreti segnalati al nostro punto 1.

6. RECLAMI
Ogni mancanza nell’esecuzione del contratto deve essere contestata senza ritardo affinché l’organizzatore, il suo rappresentante locale o l’accompagnatore vi pongano tempestivamente rimedio. Il viaggiatore può altresì sporgere reclamo mediante invio di raccomandata A/R all’organizzatore o al venditore entro e non oltre 10 giorni lavorativi dalla data di rientro del viaggio.

7. PARTICOLARI ESIGENZE DEL VIAGGIATORE
Il viaggiatore è tenuto a far presente per iscritto le sue particolari esigenze al momento della prenotazione. Cilentour si riserva di accettare per iscritto dette particolari richieste, dopo aver verificato le disponibilità dei fornitori che dovranno erogare le prestazioni. Cilentour farà pervenire quanto prima al viaggiatore una comunicazione relativa ad eventuali costi supplementari originati da dette richieste, sempre che le stesse siano realizzabili.

8. CESSIONE/RECESSO
8.1 CESSIONE DELLA PRENOTAZIONE
Il viaggiatore, che sia nella impossibilità di usufruire del viaggio prenotato può cedere la propria prenotazione ad una persona che soddisfi tutte le condizioni richieste per il viaggio, dopo averne informato Cilentour, a mezzo lettera raccomandata o, in casi di urgenza, telegramma o telex, che dovranno pervenire entro e non oltre 4 giorni lavorativi prima della partenza indicando le generalità del cessionario. Il viaggiatore cedente ed il cessionario sono solidamente responsabili per il pagamento del saldo del prezzo e delle spese ulteriori eventualmente derivanti dalla cessione.

8.2 RECESSO
Se un partecipante iscritto al viaggio dovesse recedere dal contratto per casi diversi da quelli previsti dagli articoli 11 e 12 del D.L. 111 del 17/03/1995 avrà diritto al rimborso della quota di partecipazione al netto delle penalità qui di seguito indicate, oltre agli oneri e spese da sostenersi per l’annullamento dei servizi:

10% della quota di partecipazione sino a 30 giorni prima della partenza dei viaggio
25% della quota di partecipazione sino a 21 giorni prima della partenza dei viaggio
50% della quota di partecipazione sino a 11 giorni prima della partenza del viaggio
75% della quota di partecipazione sino a 3 giorni prima della partenza del viaggio
Nessun rimborso dopo tale termine.

Nessun rimborso sarà accordato a chi non si presenterà alla partenza o rinuncerà durante lo svolgimento del viaggio stesso. Così pure nessun rimborso spetterà a chi non potesse effettuare il viaggio per mancanza o inesattezza dei previsti documenti personali di espatrio.

9. RECESSO SENZA PENALITA’
Il viaggiatore può recedere dal contratto di viaggio senza alcuna penalità in caso di modifica significativa di uno degli elementi essenziali del contratto quali: aumento del prezzo del viaggio tutto compreso superiore al 10% del prezzo globale (come descritto nel punto seguente nr.10); slittamento della data di partenza superiore ai due giorni lavorativi; modifica della categoria dell’albergo con categoria inferiore. In tal caso il viaggiatore sarà tenuto a comunicare, entro 2 giorni lavorativi dal ricevimento della comunicazione di modifica, se intende esercitare il diritto dì recesso ovvero accettare la modifica.

10. VALIDITA’ DELLE QUOTE DI PARTECIPAZIONE
Le quote sono calcolate in base ai cambi ed alle tariffe dei vettori ed ai costi dei servizi indicati sul programma al momento dell’emissione dello stesso. Pertanto le quote potranno essere variate in conseguenza delle variazioni nel corso dei cambi, delle tariffe dei vettori e dei costi dei servizi turistici. La revisione del prezzo non potrà in ogni caso essere attuata nei 20 giorni precedenti la data prevista per la partenza. Se l’aumento globale eccede del 10% la quota di partecipazione, il partecipante ha la facoltà di recedere dal contratto, purché ne dia comunicazione scritta all’organizzazione entro 2 giorni lavorativi dal ricevimento della comunicazione relativa all’aumento. In assenza di comunicazione scritta da parte del viaggiatore la modifica si intenderà accettata.

11. ASSICURAZIONI/FONDO DI GARANZIA
è coperta da POLIZZA Assicurativa CEA ASSICURAZIONI Nr. 53676, per la responsabilità civile di cui all’art. 20 del D.L. 111 del 17/03/1995. Ai sensi dell’art. 21 del suddetto D.L. è prevista l’istituzione di un Fondo di garanzia presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri di cui possono usufruire tutti i viaggiatori, in caso di insolvenza o di fallimento dell’organizzatore, per il rimborso del prezzo versato ed il rimpatrio in caso di viaggi all’estero.

12.FORO COMPETENTE
Per qualsiasi controversia inerente l’organizzazione è esclusivamente competente il Foro ove ha sede l’organizzatore (VALLO DELLA LUCANIA SA)

Il presente contratto è regolato dalla Legge italiana.

COMUNICAZIONE OBBLIGATORIA
Ai sensi dell’art. 16 della Legge 16 della L.269/98- La Legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati inerenti alla prostituzione e alla pornografia minorile, anche se gli stessi sono commessi all’estero.

TWITTER FEED:


Follow us